La Vendemmia per i bambini

Vendemmia

Gli effetti benefici del gioco all’aperto sono ben noti. L’osservazione dell’ambiente è stata la prima fonte di conoscenza dell’essere umano. Il collegamento fra il passeggiare e il pensare risale alla filosofia peripatetica di Aristotele che aveva l’abitudine d’insegnare mentre camminava. J. J. Rousseau parlava nelle sue Confessioni proprio di questo legame fra il risveglio del pensiero e il passeggiare liberamente all’aria aperta.

Ai nostri tempi, si torna a riconoscere l’importanza dell’educazione nella natura forse perchè l’educazione nella natura è anche educazione alla natura (la cosiddetta educazione ambientale o pedagogia dell’ambiente), dunque rispetto della natura, dei suoi ritmi che dovrebbero regolare i ritmi della vita umana (naturale) e non il contrario, soprattutto adesso che gli effetti di una natura non rispettata si fanno sentire più frequentemente e più intensamente.

Eccoci ritornati alla “natura nell’educazione”, il titolo di un capitolo del libro di Maria Montessori “La scoperta del bambino” (1950, vedi nota bibliografica) e alla necessità di riparare il legame tra il bambino, dunque l’essere umano, e la natura, perché, come sottolinea la Montessori nel capitolo citato, “noi dobbiamo ai bambini una riparazione più che una lezione. Dobbiamo guarire le ferite inconscie, le malattie spirituali, che già si trovano in questi piccoli graziosi figli dei prigionieri dell’ambiente artefatto”. Che malattie? Quelle che ci hanno fatto temere «l’aria e il sole come nemici mortali », « la brina notturna », « la pioggia »  (op.cit.), temere lo sporcare degli abiti di marca al più piccolo contatto con la natura o mentre si salta gioiosamente e istintivamente nelle pozzanghere di fango (che brutto vizio, quello di Peppa Pig !!!) o quelle stesse malattie che hanno fatto credere ai bambini nelle città dei paesi « sviluppati » che la mucca è viola con macchie bianche e produce direttamente il latte al cioccolato.

Portare i bambini nella natura, a contatto diretto con la terra e con gli altri elementi essenziali della vita – l’aria (il vento), l’acqua, il sole (che raffigura il fuoco) – è importante per il loro sviluppo fisico e intellettivo. La natura è fonte di divertimento e d’insegnamento; passare del tempo con la famiglia nella natura aiuta a riconnettersi anche come nucleo.

Tornando sempre alla Montessori, proponiamo, a voi bambini da 4 a 75 anni, di partecipare con le vostre famiglie alla vendemmia, visto che “il lavoro più grato ai bambini, non è quello della semina, ma piuttosto quello del raccolto… È il raccolto che, si può dire, intensifica l’interesse nella semina. “ (op. cit.).

Vi proponiamo una giornata all’insegna della scoperta e del divertimento. I bambini più piccoli (4 – 8 anni) saranno accompagnati da un adulto che li guiderà al taglio dei grappoli d’uva. I piccolini prenderanno con le loro mani i grappoli d’uva e li metteranno nelle cassette o in appositi secchi. Un mondo di sensazioni visive, olfattive e tattili, tutto alla scoperta dei piccini, che continuerà con la preparazione dei chicchi d’uva per una deliziosa marmellata di uva. L’esperienza della vendemmia non è completa se non si vede il risultato più ricercato – il vino, il quale, per i bambini, sarà il mosto ottenuto dalla pigiatura che essi stessi faranno a piedi nudi nei tini, mentre gli adulti potranno degustare un bicchiere di Ottododici o di Opera aperta. Alla fine della giornata, i bambini porteranno a casa un barattolino di marmellata di uva (se in casa si hanno già dei barattolini, i bimbi potranno portarli e riempirli, sostenendo così il nostro impegno nel rispetto della natura).

Nota bibliografica:
Montessori, M., “La scoperta del bambino”, apud Montessori net, https://www.montessorinet.it/montessori-e/la-natura-nell-educazione.html#.XWzef_AzZdg (Data dell’ultima visita 02.09.2019)

Quando e dove:

Lunedì, 9.09.2019, presso la F.lli Marino Vini, Vigneto C/da Visciglio
Per info e prenotazioni: 3497589729

foto creata da jcomp – it.freepik.com

4 commenti su “La Vendemmia per i bambini

  1. Complimenti, in assoluto la prima iniziativa sul nostro territorio , a favore e nell’interesse dei “ bambini “ . Sono loro che se amati e seguiti sin da tenera età , salveranno la natura che abbiamo sin qui vilipeso . Bravi a Voi organizzatori .Rosa

  2. Complimenti….una iniziativa sicuramente all’insegna della natura a salvaguardia delle antiche tradizioni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.